Seleziona una pagina

#MFR19

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Presentazione libro fotografico “Unusual Visions” / Talk con Emiliano Pinnizzotto

23 Marzo @ 18:00 - 20:00

Presentazione libro fotografico “Unusual Visions” / Talk con Emiliano Pinnizzotto

Edizione Graffiti

Macro Asilo, Sala Lettura

In occasione dell’uscita del suo libro fotografico: Unusual Visions, l’incontro con il fotoreporter Emiliano Pinnizzotto sarà un’opportunità per conoscere il lavoro documentaristico dell’autore attraverso i racconti e le immagini di 4 suoi diversi reportage che rivelano un’India insolita.

I reportage presentati, alcuni dei quali premiati a livello internazionale, sono una testimonianza fotografica di realtà molto particolari e semi sconosciute al grande pubblico, ma ancora presenti nel subcontinente indiano.Head Hunters, i Tagliatori di Teste del Nagaland, un temibile manipolo di guerrieri che ha sviluppato nei secoli il taglio rituale della testa del nemico ucciso in battaglia. Con le loro collane di bronzo, che raffigurano il numero di teste conquistate, e con i loro tatuaggi rituali, sono gli ultimi testimoni di una cultura che nei prossimi 10 anni probabilmente è destinata a scomparire.L’antica lotta tradizionale indiana, il Malla Yuddha o Kushti, caratterizzata da prese, leve e atterramenti tipici del combattimento corpo a corpo, praticata nel sacro ring di argilla “Akhara”; una lotta retaggio della classe guerriera indiana degli “Kshatrya”.Holy Naked, la nudità dei Naga Baba, i santi uomini rinuncianti dell’India, vestiti solo di cenere, che scendono tra la gente dalle vette himalayane solo per le sacre festività indù, come l’imponente Kumbh Mela. Il reportage mette a confronto questa “santa nudità” con la chiusura, in termini di corpo e sessualità, ancora molto presente nella società indiana.Opium, la piaga dell’oppio nei villaggi di confine tra India e Birmania, dove in queste zone remote, dimenticate da entrambi i governi, senza controllo e prevenzione, un terzo degli uomini è divenuto schiavo dell’oppio.

Emiliano Pinnizzotto è nato a Roma nel 1983, mostra fin da piccolo una propensione ed una grande affinità con le immagini e le arti audiovisive, affascinato dalla fotografia, dal cinema e dalla musica.
Comincia a scattare le sue prime fotografie fin dai primi ricordi. Intorno ai 16 anni indirizza la sua passione fotografica verso il Reportage Sociale, grazie ai numerosi viaggi nel mondo intrapresi con i genitori. Gradualmente trova così un proprio stile, caratterizzato soprattutto dal reportage e dal ritratto in chiave sociale, ripreso in ambiente naturale, con l’utilizzo esclusivo della luce a disposizione. Nei suoi lavori ha curato in maniera particolare l’aspetto antropologico e spirituale dei differenti popoli e culture incontrati nei viaggi, traducendo in immagini le tradizioni, i rituali, gli usi e i costumi che ancora preservano. Nel corso degli anni inoltre ha sviluppato parallelamente una grande passione per la fotografia di architettura.
Esperto di Photoshop , da oltre 15 anni si occupa della postproduzione professionale per conto di molti fotografi.
È iscritto all’Ordine dei Giornalisti e da diversi anni collabora con la Scuola di Fotografia Graffiti e l’Agenzia Fotogiornalistica Graffiti Press di Roma.
Ha pubblicato le sue immagini in diversi libri fotografici, ed esposto in numerose mostre in Italia (Roma, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Lucca, Todi, Empoli, San Marino) e all’estero (Lima, Bethlem, Buenos Aires, Kyev, London, Portland – USA, Sintra – Portugal, Paris) tra le più importanti: “Perù Tan Lejos, Tan Cerca” a Lima – Perù’, Not so Alone al Festival dei Diritti Umani a Todi e “Unusual Visions” nel Museo delle Civiltà di Roma, “L. Pigorini”.

INFO

Macro Asilo, Sala Lettura
www.museomacro.it

Dettagli

Data:
23 Marzo
Ora:
18:00 - 20:00
Categoria Evento:
Tag Evento:

Luogo

Macro Asilo
via Nizza, 138
Roma,
+ Google Maps